MUSEO DEI PARACADUTISTI ITALIANI SALA NR. 11

Image
Ricostituzione dei Paracadutisti 1946 – Brigata Paracadutisti Folgore 1967
Le limitazioni del trattato di pace che non consentivano all’Italia la formazione di Grandi Unità paracadutisti, fecero sorgere a Roma, nel dicembre 1946, il CENTRO di PARACADUTISMO, dapprima presso la Casa del Soldato ed in seguito a Palazzo Salviati, affidato al Magg. Leonida Turrini, già capo degli istruttori nella vecchia Scuola di Tarquinia.  Si avvalse della collaborazione di un piccolo nucleo di Ufficiali e Sottufficiali ex istruttori di Tarquinia e Viterbo avviando una intensa attività aviolancistica di propaganda in tutta la penisola. Gli aerei da trasporto SM 82 che per il trattato di pace avrebbero dovuto essere demoliti, furono ceduti al Sovrano Militare Ordine di Malta (S.M.O.M.) se pure con personale navigante dell’Aeronautica Militare. Il 18 gennaio 1947 viene costituito il Centro Militare di Paracadutismo (C.M.P.) che da Roma si trasferisce a Viterbo al comando del Ten.Col. Giuseppe IZZO M.O.V.M. con la consistenza organica iniziale di un plotone ed in seguito di una compagnia paracadutisti.
Nel 1948 il Corpo Guardie di Pubblica Sicurezza forma il 4° Reparto Celere con due compagnie di paracadutisti con reduci della Folgore e della Nembo, che effettuano lanci addestrativi a Rimini e Bologna. Nel 1951 il reparto, inadeguato all’esigenza del Corpo, viene trasformato in Btg. Mobile e l’entrata dell’Italia nella NATO, permette finalmente l’ampliamento degli organici del Centro che nel 1953 raggiungono la forza di un battaglione, la nascita di un Reparto Carabinieri paracadutisti, del Reparto Sabotatori e dei Plotoni Paracadutisti delle cinque Brigate Alpine. Nel giugno del 1957 il C.M.P. si trasferisce a Pisa al comando del Col. Mautino e nel 1963 da origine alla Brigata Paracadutisti con alle dipendenze il 1° Rgt. Paracadutisti ed al Centro Addestramento Paracadutismo (C.A.PAR.) che in seguito ad una ulteriore trasformazione, nel gennaio 1964 assume la denominazione di Scuola Militare di Paracadutismo (S.MI.PAR.) Nel 1967 la Brigata viene rinominata Brigata Paracadutisti “Folgore”.
Image
Via di Gello, 138
56123 Pisa PI

+39 335 1887186
museocapar@cepara.esercito.difesa.it

mar-sab 09:30-12:30 / 14:00-17:00
Centro Studi di Storia del Paracadutismo Militare Italiano
Image
anpdi